I migliori GPS per trekking ed escursionismo: guida completa all’acquisto

Il GPS per trekking ed escursionismo è indispensabile per tutti gli amanti delle attività outdoor. Questo dispositivo ti aiuterà a cercare i migliori percorsi per praticare passeggiate e corse all’aperto, basandosi su scelte personalizzate o guide automatiche, con l’obiettivo di offrirti un’esperienza unica e in totale sicurezza. Inoltre, l’aggiunta di altimetri e barometri che caratterizza molti modelli permette di portare meno oggetti possibili con sé.

Ma quali sono i migliori GPS per trekking e quali sono le caratteristiche di cui tenere conto per la scelta? Continua a leggere per scoprirlo!

Quale scegliere? I migliori GPS per trekking

Garmin Montana 610 GPS Portatile, Schermo da 4″ Touch, Nero/Verde

Garmin Montana 610 GPS Portatile, Schermo da 4" Touch, Nero/Verde
  • GPS e GLONASS: posizionamento più preciso e rapido
  • Nuovo Track Manager per una migliore esperienza utente
  • Schermo da 4" a doppio orientamento, migliore visibilità e leggibilità in qualsiasi condizione

Questo GPS portatile ha un altimetro barometrico e una bussola a tre assi, il GPS è davvero rapido e riesce a posizionare il soggetto in maniera molto precisa. Il programma ha un Truck Manager che consente di personalizzare l’esperienza dell’utente sia per quanto riguarda il facile funzionamento sia per i percorsi da compiere. All’interno del GPS c’è una mappa di base ma è possibile aggiungerne anche altre semplicemente inserendo una micro SD. Il display è: di 4 pollici, touch screen, a colori, con doppio orientamento; è un sistema davvero semplice e intuitivo. Può essere utilizzato non solo per chi fa trekking ed escursionismo ma anche per la guida auto, moto, bici o in barca. All’interno del GPS c’è una fotocamera integrata da 8 megapixel in modo da poter scattare delle foto con geolocalizzazione e potersi ricordare di qualsiasi luogo. Una volta creato un album fotografico si potrà anche condividere questo tour tramite il computer, basterà solo inserire il cavetto USB e scaricare il software gratuito Garmin basecamp.

Garmin GPS portatili Gpsmap® 64s

Garmin GPSMAP 64S GPS Portatile Impermeabile, Schermo Colori 2,6", Altimetro Barometrico, Bussola...
  • Sistema a doppia batteria, schermo a colori antiriflesso da 2,6"
  • Ricevitore GPS e GLONASS ad alta sensibilità con antenna quad helix
  • Altimetro barometrico e bussola a 3 assi

Questo ricevitore GPS ha un antenna esterna che lo rende molto sensibile e con un posizionamento davvero molto rapido. Il dispositivo può connettersi a qualsiasi linea Wireless grazie alla tecnologia Bluetooth, al suo interno c’è anche un altimetro e una bussola a tre assi. La particolarità del GPS è che l’azienda produttrice abbina un abbonamento annuale gratuito a immagini satellitari BirdsEye. All’interno ci sono centinaia di migliaia di mappe, con diversi percorsi suggeriti con tanto di descrizioni. La grafica è retrò, con i comandi che vanno inseriti tramite gli appositi pulsanti ma in linea generale è uno strumento molto resistente e che difficilmente si romperà.

Garmin ETREX 32x

Garmin ETREX 32x - Navigatore portatile a colori da 2,2" e mappa TopoActive preinstallata,...
  • Schermo a colori da 2,2" che può essere leggibile alla luce del sole.
  • Mappa TopoActive Garmin preinstallata Europa
  • Ricevitore satellitare GPS e GLONASS

Il GPS ha uno schermo mini da 2,2 pollici con un’illuminazione che può essere tranquillamente visibile anche con una luce solare diretta molto forte. La mappa installata all’interno è europea ma ci sono anche 8 gigabyte di memoria qualora si volesse espandere le mappe tramite una scheda micro SD che non è inclusa nella confezione. Il ricevitore satellitare GPS è Glonass, all’interno vi sono anche altimetro e bussola a tre assi. Il sistema è compatibile con tante attività outdoor come escursionismo, pesca, alpinismo, ciclismo e molte altre.

TwoNav – Trail 2 – GPS Trekking Montagna

Offerta
TwoNav - GPS Trail 2 - Escursionismo Trekking / 4 Pulsanti Frontali/Schermo 3,7" / Autonomia 20...
  • ✅ Trail 2 è un GPS di nuova generazione dotato di ampio schermo per i trekker. Integra una precisa tecnologia di navigazione off-road.
  • ✅ Caratteristiche fisiches: Dimensioni 80 x 131 x 20 mm / Schermo Blanview / Risoluzione 480 x 640 pixel (3.7'') / Peso 220 gr / Pulsanti 4 frontali + 2 laterali /...
  • ✅ Alimentazione: Sensore luminoso / Carica elettrica batteria 4000 mAh / Autonomia standard 20 h / Tipo batteria Integrata / Porta di comunicazione MicroUSB

Il GPS è stato progettato in maniera specifica per tutti gli amanti del trekking e dell’escursionismo che hanno bisogno di un navigatore di piccole dimensioni ma estremamente preciso. Il segnale infatti è sia GPS che Glonass e Galileo. La localizzazione quindi ha ben tre posizionamenti integrati e renderà il tutto davvero veloce. La memoria è di 16 gigabyte. La batteria è di lunga durata, ha circa 20 ore di autonomia. Lo schermo è abbastanza grande, misura 3,7 pollici ed è molto resistente anche se non è touchscreen: ci sono quattro pulsanti che possono essere utilizzati per i vari comandi. All’interno del pacco c’è l’attacco per la bicicletta, il cavetto USB, vari tipi di software, spazio sul Cloud e abbonamento semestrale a See Me.

Garmin eTrex 10 Gps Portatile

Garmin eTrex 10 Gps Portatile, Schermo B/N 2,2", Giallo / Nero
  • Schermo in bianco e nero da 2,2", facile da leggere in qualsiasi condizione di illuminazione
  • Resistente e impermeabile, eTrex 10 è costruito per resistere alle intemperie
  • Supporta i file GPX di geocaching per il download delle geocache e dei dettagli direttamente sull'unità

Il GPS portatile ha una dimensione davvero ridotta, con uno schermo monocromatico e display da 2,2 pollici. L’illuminazione è visibile in qualsiasi condizione di luce. Il dispositivo è davvero molto resistente ed è anche impermeabile per cui potrà essere utilizzato anche per la pesca o per l’escursionismo sotto la pioggia. Il ricevitore GPS ha una sensibilità alta e questo permette un posizionamento molto rapido e preciso. Il sistema è compatibile con Garmin Connect.

Come scegliere un GPS per trekking? Caratteristiche fondamentali

Dopo aver scoperto quali sono i migliori modelli di GPS, passiamo ora alle caratteristiche da tenere in considerazione nella scelta di un buon GPS da trekking: cosa non può assolutamente mancare? A cosa prestare particolare attenzione?

Peso e dimensioni

Per un’escursione è bene non avere pesi o oggetti in eccesso per cui i migliori GPS acquistabili sono quelli molto leggeri e con dimensioni davvero ridotte, in modo da non sprecare spazio importante in uno zaino.

Funzionalità extra

Eventuali funzionalità extra come barometro, bussola e altimetro sono molto importanti perché consentiranno di valutare le condizioni meteorologiche, per ritrovare la strada per tornare a casa qualora si fosse smarriti in un luogo sconosciuto oppure per misurare l’altitudine. Solitamente questi tre strumenti sono sempre inclusi in un GPS per escursionismo e trekking.

Batteria

La batteria dovrebbe essere quanto più duratura possibile, attualmente i GPS con una durata minima hanno un’autonomia di circa 10 ore mentre quelli con autonomia maggiore sfiorano le 20 ore. Questo particolare è molto importante per non restare senza GPS durante la propria attività ed evitare quindi di perdersi. Bisogna tenere anche conto della tipologia di ricarica del dispositivo che può essere sia con batterie ricaricabili che batterie normali, oltre alla modalità che può essere con la semplice sostituzione delle batterie o tramite cavetto di ricarica.

Schermo

A tutti piace avere uno schermo molto grande, a colori e magari touch screen, però è da tener conto che queste caratteristiche corrispondono a un GPS pesante, di grande dimensioni e più fragile rispetto agli altri. È bene quindi basarsi piuttosto su un’alta risoluzione, su un’illuminazione che consenta di poter vedere le mappe anche con la luce diretta del sole e acquistare uno schermo grande solo se ne ha davvero bisogno ovvero quando, altrimenti, non sarebbe possibile leggere bene le mappe.

Mappe

Le mappe topografiche non sono supportate dalla maggior parte dei GPS, alcuni hanno semplicemente delle carte base per cui è bene controllare che ci siano e soprattutto che possa esserci la possibilità di aggiungerle tramite l’inserimento di una micro scheda SD. Ciò corrisponderà a un prezzo superiore però renderà il GPS più completo e fruibile.

Connettività

Per chi ama l’escursionismo e scattare tante foto potrebbe essere molto importante avere un sistema wireless in modo da connettere il GPS a un computer o uno smartphone e poter scaricare rapidamente il percorso fotografico che si è compiuto. Il WiFi o il bluetooth permette anche la connessione con altri dispositivi per scambiarsi mappe o informazioni. Questo aspetto social non è da sottovalutare, specialmente per gli escursionisti più giovani che amano condividere la loro vita con amici o altre persone.

Come funziona un GPS per trekking?

Un GPS funziona attraverso un sistema di posizionamento basato su localizzazioni GPS, Glonass o WASS. Questo permette una maggior precisione della propria posizione e anche un sistema molto più rapido e preciso. Il sistema Glonass è quello che ha un maggior numero di satelliti per cui la localizzazione è molto precisa rispetto a quella GPS tradizionale.

È pur vero che gli smartphone di oggi hanno diverse applicazioni che permettono di utilizzare un navigatore e altro ma è bene ricordare che queste vanno bene unicamente per tragitti molto brevi e non per un utilizzo continuo e sportivo. Il GPS ha infatti una batteria duratura, una migliore ricezione satellitare, una funzionalità specifica che permetterà di trattare l’escursionismo e il trekking in maniera molto più professionale rispetto al telefonino.

Il sistema di un GPS per trekking ed escursionismo è progettato in modo che un soggetto riesca sempre a raggiungere almeno 4 satelliti che possano quindi trasmettere il segnale, sarà quindi impossibile perdersi o avere un segnale pessimo.

Prima di acquistarlo è necessario prendersi tutto il tempo per valutare le caratteristiche che più si desiderano in modo da poterlo utilizzare fino in fondo. Ad esempio c’è chi vorrebbe una fotocamera e quindi eliminerebbe dalla propria lista tutti i GPS che ne sono sprovvisti o che utilizzano una fotocamera integrata da pochi megapixel. Una volta effettuato l’acquisto, prima di avventurarsi in montagna o in qualsiasi altro sport all’aperto, è bene assicurarsi che il GPS abbia la batteria completamente carica, avere delle batterie di ricambio nello zaino o in tasca, dare sempre un’occhiata alle mappe e aggiornarle nel caso non soddisfino i propri requisiti

Ultimo aggiornamento 2020-10-27 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API